Francesco Morosini nelle guerre di Candia e di Morea

Frederick de Wit, Peloponnesus hodie Moreæ Regnum, 1680 ca.


Giugno  > ottobre 2019
Comando Regionale Veneto della Guardia di Finanza
Palazzo Corner Mocenigo, San Polo


Organizzazione della mostra e referenti scientifici

Bruno Buratti
Elisabetta Molteni
Luciano Pezzolo
Guido Candiani
Silvia Peressutti
Alberto Perez Negrete
Camillo Tonini
Roberto Vaccher

 

Descrizione iniziativa

Sarà aperto al pubblico un percorso nelle aree nobili del palazzo che, attraverso l’esposizione di originali tele settecentesche, documenti storici, mappe e pannelli amovibili, illustrerà le imprese del Morosini nel Mediterraneo (guerra di Candia e guerra di Morea).

Le tematiche sviluppate saranno le seguenti:

• Militari: capi da guerra e soldati
• Flotta e attacchi navali
• Battaglie
• Fortezze
• Imprese: Dardanelli di Morea e Atene

Per la prima volta sono esposte insieme ventitrè delle quarantotto tele che, originariamente collocate nel palazzo di famiglia, celebrano le imprese militari compiute da Francesco Morosini nel corso dei due conflitti capitali della seconda metà del XVII secolo. Conflitti che al di là degli esiti segnarono profondamente la storia della Repubblica e della società veneziana.

La mostra, allestita con la collaborazione dell’Archivio di Stato di Venezia, del Museo Correr e dell’Università Cà Foscari, attraverso i dipinti associati a documenti, materiali cartografici e testimonianze materiali conduce il visitatore attraverso i luoghi del Mediterraneo che furono teatro degli scontri e presenta gli strumenti intellettuali e materiali impiegati dall’apparato militare del tempo nelle operazioni di assedio, negli assalti alle fortezze e nella guerra navale.

Francesco Morosini conquista la fortezza di Corone, 1685